STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

I social networks influenzano le vendite online?

Dopo aver indagato nel precedente articolo come gli italiani usano i social vediamo il loro ruolo nelle vendite online. Bastano fanpage e profili per aumentare le conversioni e concludere le vendite nel web? La risposta non è semplice ma molti studi effettuati negli ultimi tre anni hanno dimostrato che Facebook, Twitter, Flickr da soli, se pur importanti, non bastano!

Gli italiani per essere convinti a concludere una conversione ed arrivare in fondo al famoso funnel di cui parlavamo in questo articolo, non si convincono solamente con le campagne sui social ma danno importanza anche ad altri fattori ed elementi, ad esempio le recensioni nei blog di settore e le opinioni di chi ha già acquistato il prodotto ma anche il contatto diretto con l’azienda.

Social e Search per aumentare le vendite online

I social però non sono inutili, giocano un ruolo importante se usati in combinazione con altri elementi, come la visibilità nei motori di ricerca. Si stima infatti che i tassi di click su uno specifico brand aumentino del 94% per le aziende che uniscono la presenza del brand sulla SERP di Google con una forte presenza sui Social dando questa doppia visibilità online Seacrh + Social. Sembra essere questa un’accoppiata vincente che dimostra come i Social networks abbiamo un ruolo fondamentale per rafforzare la brand reputation online che a sua volta influenza gli utenti nel processo di acquisto.

Oltre ai social, blog e recensioni

Cosa influenza di più i potenziali compratori? Il 30% da la priorità alle recensioni dei propri contatti amici, il 17% si affida a Facebook e alle recensioni lasciate dagli utenti, mentre il 9% a Twitter. Ai Social si aggiungono i blog e i siti di settore, con recensioni specifiche sul prodotto, consultati da ben il 16% dei buyer online nei giorni a ridosso dell’acquisto, dunque come secondo step informativo dopo aver approcciato le pagine social dell’azienda da cui si sta per acquistare.

Più che le pagine e i profili social (Facebook, google+, twitter, etc) sono blog, siti e recensioni degli utenti ad avere un peso maggiore e diretto sul processo di acquisto nel web.

E sui social cosa è più valutato? Vince il passaparola

 

L’80% degli italiani ha ammesso in uno studio di Tuttoconsumatori di fidarsi delle recensioni pubblicate online da altri utenti, amici o sconosciuti mentre solo il 59% dà credito alle sponsorizzazioni del brand online. Tra le varie forme di pubblicità gli italiani hanno un maggior grado di fiducia sulle esperienze dirette degli utenti piuttosto che da ciò che l’azienda stessa comunica. Ne consegue che ad avere un peso importante sulle vendite non sono principalmente le fanpage e profili social ufficiali delle aziende ma la parte di condivisione, commenti e recensione degli utenti.

Social ma anche email marketing, telefono e sito web

Un recente studio di eGain effettuato su 3.000 utenti europei indica infine il comportamento e le modalità di interazione mentre si acquista online. Cosa influenza positivamente gli italiani nel processo di conversione?

– il 25% l’email marketing e le risposte veloci via mail

– il 24% le FAQ sul sito: l’esaustività e le capacità di rispondere chiaramente a dubbi e perplessità

– il 15% un contatto telefonico con l’azienda

– il 14% le recensioni sui social

In conclusione: ciò che risulta vincente è il mix di più canali per supportare il processo di vendita, i social sono importanti per diffondere il brand online e influenzano le vendite, anche se non aiutano direttamente la conversione, inoltre hanno un peso, anche maggiore, le recensioni degli utenti come visto sopra e il contatto con l’azienda che avviene tramite email, consultazione del sito web e contatti telefonici.

Voi cosa ne pensate dell’interazione social e vendite online? Quali canali usate per aiutare le vendite nel web?