STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Blog: come aumentare le visite ottimizzando i vecchi post

La scorciatoia per aumentare le visite nel vostro blog

Aumentare il traffico di un blog senza fatica? Questa è un’utopia! Il blogging è un lavoro vero e proprio, anche se tanti stentano a crederlo, e l’impegno e il tempo da dedicarci devono essere costanti. L’unico modo sicuro per aumentare il traffico è affidarsi all’inbound marketing che punta sulla produzione di contenuti di qualità che arricchiscono l’utente di informazioni utili; metodi più sbrigativi si rivelano nella maggior parte dei casi poco utili.

Se però non sempre avete il tempo e l’ispirazione per scrivere articoli di qualità potete optare per una scorciatoia: ottimizzare e aggiornare i vecchi articoli. Meglio evitare di pubblicare contenuti scadenti solo perché dobbiamo a tutti i costi raggiungere il numero minimo di post mensili; piuttosto dedicate quel poco tempo a rendere aggiornati e ri-condividere vecchi post di qualità; questa tecnica contribuisce a far aumentare traffico e visualizzazioni nel vostro blog, è ormai chiaro infatti che sono i vecchi post a generare più visualizzazioni.

Leggi anche: gli errori da evitare per un blog di successo

Come ottimizzare vecchi post

1. Consigliali con CTA nei nuovi articoli

Prima di tutto dobbiamo individuare quali post ottimizzare e il modo migliore è capire quali articoli hanno avuto un maggior successo generando maggiori visualizzazioni, grazie a Google Analytics possiamo vedere facilmente i risultati dei nostri post individuando i più letti e i più condivisi.

Il passo successivo è lo studio delle parole chiave, che dovete sempre inserire seguendo le buone pratiche di scelta delle keywords, identificare per ogni post le parole chiave più cercate, ovvero quelle che hanno generato maggior traffico; non resta ora che inserirle nelle call to action dei vostri nuovi articoli, invitando i lettori a cliccare sul link e leggere quel vecchio post, corrispondente alla keyword citata. Il lettore viene così indirizzato verso i vecchi post e aumenta il suo tempo di permanenza.

2. Aggiorna i contenuti e rendili attuali

 

A volte basta una veloce rifinitura con qualche aggiunta, altre volte è necessario aggiungere gli ultimi aggiornamenti in merito, in altri casi è necessario spendere qualche minuto in più per una riscrittura parziale o una revisione. Aggiornare i contenuti, soprattutto se datati, è comunque fondamentale per far si che l’articolo non risulti inadeguato. Visto che ci siete fate attenzione a correggere refusi, errori o informazioni vecchie; migliorate la Seo e aggiornate le keyword a fronte di analisi aggiornate.

3. Riproponili sui social networks

Una volta che avete identificato gli articoli più apprezzati potete riproporli ai vostri lettori; come fare? Non assillateli ripubblicando lo stesso contenuto mille volte al giorno ma riproponete con coscienza i contenuti di valore. Il modo più semplice è attraverso i social networks; su Facebook potete riproporre articoli pubblicati almeno un mese prima, su Google Plus articoli della settimana prima e precedenti, su Twitter potete ritwittare lo stesso contenuto anche due volte al giorno o ad un giorno solo di distanza. Potete porre l’attenzione su un aggiornamento che avete fatto, un aggiunta o sul ritorno in auge di quell’argomento.

4. Diffondi i vecchi post all’occorrenza

Da bravo blogger sicuramente navigherai per conoscere i blog e i forum del tuo stesso settore, spendi del tempo per leggere i commenti che lasciano gli utenti e prenditi la briga di rispondere consigliando i tuoi articoli quando rispondono alle domande poste. Vietato fare pubblicità effetto spam ma se il tuo articolo risponde ai quesiti allora suggerisci la lettura, e fatti buona pubblicità!