STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Brand e Social: quali scegliere?

Per ogni brand e target, il giusto social

Che ogni azienda, piccola o grande che sia, debba essere presente online è ormai un fatto riconosciuto. I Social sono davvero importanti per far circolare un brand online e a dirlo sono i numeri che dimostrano quanto, in positivo, i social media aiutino a far conoscere un brand e a indirizzare possibili clienti verso un determinato prodotto o servizio.

Brand e Social: scegliere quelli giusti

La domanda da porsi ora è: ma quale social scegliere? O meglio, su quanti e quali devo puntare per avere dei risultati concreti in fatto di traffico, brand popularity, che si traducono poi in vendite?

Scegliere il numero di social giusto non è da sottovalutare, così come la costante presenza in essi; non basta aprire una pagina Facebook o un profilo Twitter se poi vengono tristemente lasciati a loro stessi, vuoti di contenuti. Vi riproponiamo di seguito uno studio condotto da Hubspot, e diffuso online dal blog mysocialweb di Riccardo Esposito, che ci regala dati molto interessanti: i 569 consumatori intervistati si aspettano di trovare il brand sui social, in dettaglio su 3.5 piattaforme.

Sono i giovani (tra i 18 e i 44 anni) ad aspettarsi maggior presenza sui social, indicando un numero di piattaforme intorno a 4, numero che va a scendere man mano che sale l’età media delle persone. Ma a stupire è il fatto che anche una fascia di età più alta (45-60) si aspetta di trovare un brand in almeno 2,5 social networks, a dimostrazione che oramai i social non sono solo per ragazzi, ma rappresentano un serio mezzo di marketing, e che l’accoppiata brand e social non è sottovalutata dai clienti.

Quali social scegliere?

La ricerca di Hubspot ci viene in aiuto anche per sapere quali piattaforme sono più seguite dagli utenti; non sorprende che l’84% segnali come primo social Facebook e a seguire Twitter con il 64%; al terzo posto si piazza You Tube, piattaforma di video sharing per eccellenza, con un 44% e a seguire quasi a pari merito, Instagram e Pinterest, i social dedicati alle foto. A chiudere Linkedin e Google+, il social firmato Google. Interessante notare come la differenza di età influenzi la scelta del social di riferimento; i più giovani tra i 18 e i 29 anni, (target maggiormente presente nel web), preferisce Facebook, Twitter e Instagram mentre l’utenza sopra i 45 anni, e a salire, aggiudica una buona quota di preferenza a You Tube, Google+ e Linkedin, dimostrando forse di apprezzare maggiormente il fattore contenutistico rispetto all’aspetto social.

Dunque in base al target della clientela media un’azienda può decidere come e dove essere presente nel web e sui social network, su quante e quali piattaforme creare un profilo, definendo così anche la tipologia di comunicazione più efficace: testo, foto o video? Il passo successivo è quello di definire il piano editoriale, capire cioè quali contenuti pubblicare, ma anche in questo l’aver già chiare le piattaforme da utilizzare e il target medio dei potenziali clienti ci vengono in aiuto.

Voi quali social networks usate per diffondere online il vostro brand? Se vi serve una consulena contattate i nostri esperti, chiamando al numero 0422.1789203 o scrivendo a info@perazza.it