STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Comunicare la tradizione

Disney, una comunicazione emozionale

La crisi mondiale vissuta quest’anno a causa del Covid-19 sta portando sempre più aziende a proporre campagne di comunicazione legate al tema dei valori, slegandosi dal prodotto e dal servizio primari offerti. Sembra anacronistico, in quest’epoca di profondo consumismo, proporre il tema dei valori più profondi della vita, alla riscoperta della tradizione, di ritmi più lenti e della qualità del tempo dedicato agli affetti.

Perché questa presa di coscienza?

Il motivo è che una crisi del genere, inaspettata, sconvolgente e destabilizzante, porta anche le aziende più imponenti del mercato, a fare un passo indietro, dedicato alla riflessione sui valori, alla condivisione.

Tra queste realtà troviamo Disney che, per la sua annuale campagna natalizia, ha invitato a una profonda riflessione su quanto quest’anno abbia stravolto le nostre vite. Il corto disneyano ‘Una famiglia, infinite emozioni’ parla infatti del rapporto tra nonna Lola e sua nipote, un legame stretto tra le protagoniste che viene mostrato nel corso degli anni.

Nonni, una figura fondamentale nelle nostre vite

Un soggetto, quello dei nonni e della loro importanza nelle nostre vite, che richiama un tema molto sentito nel corso del 2020. Il Coronavirus ci ha limitati dal punto di vista affettivo, definendo restrizioni molto difficili da affrontare psicologicamente e socialmente, costringendoci a stare distanti dai nostri familiari, soprattutto dai nostri nonni per tutelare la loro salute. Non vederli è stato un gesto d’amore e questo corto ci ricorda di compierne un altro appena sarà possibile, ovvero donare tempo e spazio ai nonni, alla condivisione di momenti di qualità in famiglia.

Una campagna per parlare alle famiglie

Come comunicato dal GM, Disney EMEA Retail Channel Strategy, Jay Visconti “L’obiettivo della campagna è parlare al cuore delle famiglie nel senso più ampio del termine. Siamo tornati ai valori tradizionali, in primis nostalgia e affetto, attraverso tutto ciò che concerne i sentimenti. Il cortometraggio svela la vita di Lola, bambina nel 1940 diventata nonna nel 2005, seguendola lungo momenti memorabili fino ai giorni nostri con la nipote. C’è un fil rouge che lega le protagoniste: il peluche vintage di Topolino. Con il passare degli anni il giocattolo rappresenterà anche il simbolo del loro legame per diventare infine fonte di ispirazione per un’inaspettata sorpresa la mattina di Natale”

Comunicare la Sostenibilità

In Italia questo corto, creato dal team di Disney Emea guidato da Angela Affini in collaborazione con Flux Animation Studios, è stato lanciato il 28 novembre sui principali media. Disney inoltre, per rendere ancora più significativo questo cortometraggio, ha messo in vendita il peluche di Natale di Topolino in edizione limitata in tutti i Disney Store italiani e online su ShopDisney.it e il 25% del prezzo andrà devoluto all’associazione Make a Wish, che si impegna da anni a realizzare i desideri dei bambini affetti da gravi malattie. Non si parla quindi di semplice prodotto in vendita, ma di un’importante scelta strategica aziendale, volta all’impegno sociale perché oggigiorno non basta che i dati di governance siano sani, ma le aziende devono dimostrarsi sostenibili e agire con consapevolezza e coscienza, affinché il loro impatto nel mondo abbia sempre un bilancio positivo.

Ecco qui il link dove potrai commuoverti guardando il cortometraggio https://www.youtube.com/watch?v=3n5fRCYHVHk