STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

I social network e gli italiani

In Italia come si usano i social network?

Quando si collegano gli italiani ai Social? Cosa ricercano e come li usano? E infine come li scelgono? Tutte le risposte per chiarire ogni curiosità riguardo il mondo dei social networks e il loro utilizzo sono state raccolte grazie ad uno studio condotto dal team Data Strategist dell’azienda pubblicitaria Havas Media Group.

Lo studio ha interessato un’ampia gamma di utenti, dai giovanissimi ai più attempati, provenienti a livello nazionale, che sono stati intervistati sulle modalità e sull’approccio con le piattaforme Social. L’analisi non solo risponde alla curiosità di conoscere lo stato dell’arte, per i consumatori, sul mondo social ma è utile anche alle piattaforme stesse per migliorare i servizi in base alle esigenze dei clienti.

Protagonisti dello studio sono stati i 3 must del social: Facebook, Twitter e Instagram, oggetto di varie domande si come, quando e perchè gli italiani li usano.

Utilizzo dei social: si usano in ugual modo?

La risposta è no, il 77% degli italiani si connette a Facebook per mantenersi in contatto con amici, parenti e gruppi di persone con i quali si condividono interessi, il 65% per distrarsi e curiosare nel web e il 45% per ricercare info e news su eventi e proposte di cose da fare in città; una sorta di piazza in cui si incontrano gli amici, si pianifica la serata e si legge una rivista! Twitter appare invece più autorevole e viene seguito dal 45% delle persone per leggere i cinguettii di blogger, vip, star e giornalisti ma anche per avere news in diretta da tutto il mondo. Se su facebook si condividono pensieri e immagini private su twitter si seguono persone considerate autorevoli, mettendo in secondo piano la propria presenza. Infine Instagram, la galleria fotografica per eccellenza, ci si iscrive non solo per ammirare foto d’autore, scatti emozionanti e bellissimi panorami ma anche per usarlo come un proprio archivio fotografico, un diario in cui inserire le foto migliori scattate durante la giornata.

Quale si usa di più?

Il vincitore è Facebook, dove la maggior parte delle persone si connette in media da 1 a 4 ore al giorno, dedicando meno tempo a Twitter e Instagram dove vi si accede in modo meno continuativo e per tempi più brevi. In media comunque la totalità degli intervistati ha ammesso di connettersi ai social circa un ora e mezza ogni giorno.

 

Quando e come ci si collega?

Vittoria assoluta per lo smartphone, usato per connettersi più spesso dal 96%, segue il tablet e infine pc (solo il 50% usa anche il computer). Questo spiega l’eterogeneità dei momenti e dei luoghi in cui si pubblica in bacheca o si twitta: risulta infatti che il 90% degli utenti quando apre facebook o twitter è in realtà impegnato anche in altre attività come guardare la tv, aspettare il treno, in ufficio o in pausa pranzo.

Chi è l’utente medio?

Il pubblico dei social è vasto e variegato, dai giovanissimi ai più attempati che oramai, vista la diffusione virale, hanno messo da parte le iniziali reticenze! Quello che cambia è però la modalità di utilizzo. I giovanissimi, tra i 18 e i 24 anni, costituiscono la fetta di utenti più ampia e più attiva e si connettono costantemente tenendosi aggiornati grazie alle notifiche. I giovani dichiarano di controllare bacheca e profilo più volte al giorno e di entrarvi in qualsiasi momento, o perfino lasciarlo costantemente aperto, e di utilizzarlo all’occorrenza per caricare foto, video e condividere pensieri, musica e stati d’animo. Per gli adulti invece l’utilizzo è più moderato, si condivide meno e si consulta di più controllando la bacheca, leggendo i contenuti d’interesse e interagendo attraverso like e condivisioni di video, articoli e informazioni.

Il vostro rapporto con i social com’è? Quale usate e in che momento della giornata vi collegate di più? Rispondete lasciando un messaggio sotto l’articolo!