STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Link Building #1: quella da evitare

Tecniche di Link Building “sporche”

Abbiamo già parlato di link building concentrandoci principalmente sulle tecniche “buone”, quelle più apprezzate da Google, e di come eliminare link cattivi. Facciamo ora un breve excursus per analizzare il ventaglio di tutte le tecniche esistenti per costruire link building, buone o cattive che siano, per fornirvi una panoramica generale e completa.

Partiamo dalla Link Building peggiore…

Sconsigliamo vivamente di utilizzare queste tecniche perché Google se vi dovesse scoprire, ed è molto probabile che vi scopra, vi punirà bannando il vostro sito e facendolo finire in fondo alla serp. Queste tecniche servono per ottenere in tempi molto brevi un alto numero di link, collegamenti però di bassa qualità che Google non apprezza. Sono tecniche che vengono utilizzate generalmente nel caso in cui si voglia ottenere tanti link in poco tempo per promuovere eventi o servizi che hanno una scadenza ravvicinata nel tempo, quando si ha necessità di avere visibilità nell’immediato.

Al contempo sono tecniche da evitare se si vuole promuovere un sito che deve rimanere in buona posizione nella serp per lungo tempo.

Le tecniche “sporche” di ad alto rischio:

  1. scambio link: il pericolo è che Google ci metta poco tempo a scoprire che avete concordato uno scambio link poco trasparente con altri siti;
  2. link a pagamento: forse la tecnica peggiore; non lasciatevi ingannare dai molti annunci che compaiono online e che vendono in cambio di un pagamento blocchi di link che rimandano al vostro sito. Google si accorge subito che la fonte che ha generato quei link è la stessa che ha generato milioni di link per altri siti;
  3. link nascosti: si tratta di tutti quei link inseriti “a tradimento” in posti secondari, cosiddetti link bianchi poiché appunto invisibili ma registrati dai robot di Google che conteggiano e valutano i link in entrata. Si tratta di tutti quei link inseriti ad esempio sul footer o su sfondo bianco…un escamotage abbastanza sempliciotto e primitivo;
  4. article spinning: esistono dei siti con articoli casuali e fasulli creati apposta solamente per buttarci dentro link; nel web si trovano molti siti che offrono di inserire link diretti al vostro sito su articoli (e siti) fasulli ma questi tool sono molto rischiosi

Nei prossimi articoli scopriremo alcune dritte su come portare avanti le tecniche buone, quelle da seguire che richiedo più impegno e più tempo ma danno sicuramente più soddisfazioni! Stay Tuned