STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Link Building #2: i link puliti che piacciono a Google

La buona link building

Dopo aver esaminato le tecniche pericolose di link building per ottenere link in maniera veloce ma di dubbia qualità analizziamo ora le tecniche cosiddette pulite, tutte quelle azioni che Google apprezza e premia.

Punti di debolezza? Sono tecniche lente che richiedono tempo e molto impegno, bisogna dedicarci lavoro e attenzione.

Punti di forza? Si ottiene una link building di qualità, ben vista da Google, premiata in termini di ottimizzazione e priva di rischi.

Le fonti buone di link building

Guest Post

Farsi ospitare è sicuramente una tecnica dispendiosa in termini di tempo e lavoro ma che dà i suoi frutti; non si tratta di comprare link fasulli ma di creare contenuti di qualità per altri siti all’interno dei quali si inseriscono link verso il nostro portale o blog. Il consiglio per far funzionare queste tecnica è quella di non abusare e di non distribuire ovunque e a tutti i costi articoli di qualità scadente e con contenuti ripetitivi, in questo modo si scadrebbe nel più banale scambio link, con link che saranno valutati molto meno da Google.

Digital PR

Il lavoro consiste in quello dell’addetto stampa ma per il web; si contattano i portali di quotidiani, giornali, riviste e siti divulgativi di informazione che trattano quindi gli argomenti più disparati. Per essere pubblicati, con un link, su questi portali è necessario inserire una o più pagine nel proprio sito che suscitino interesse ed inviare il contenuto con relativo link ai portali divulgativi, chiedendone la pubblicazione. Non si tratta nè di scambio link nè di guest pos

Infografiche

Un buon modo per ottenere link è quello di pubblicare infografiche; queste ultime verranno condivise molto più facilmente, a differenza di un contenuto scritto che invece non viene facilmente condiviso con i corretti credits. Questa tecnica non cela rischi e garantisce un alto tasso di condivisione a patto che le infografiche rispettino alcuni requisiti come la presenza di informazioni chiare e dirette, grafiche accattivanti e moderne, una distribuzione dei contenuti che permetta una fruizione semplice e intuitiva. Visto anche il largo utilizzo di questo mezzo comunicativo, per riuscire ad essere notati, e condivisi, bisogna attirare l’attenzione e risultare utili.

Link earning

la tecnica per eccellenza, quella che Google apprezza più di tutte ma al contempo la più lenta e complicata; il “guadagno di link” consiste nell’ottenere citazioni naturali, questo implica però lavorare esclusivamente sui contenuti di qualità, sull’unicità e l’esaustività degli stessi, e rimanere in attesa che gli utenti scoprano i nostri contenuti e li citino. Cosa fare per far scoprire i nostri contenuti di qualità? Il web marketing aiuta ad aumentare la visibilità del sito, tramite tecniche di pubblicità e adv, il supporto dei social network e la Seo solo per citare i principali campi d’azione.