STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Link Building: le migliori tecniche per costruirla

Le 3 tecniche migliori per costruire la link building

Costruire una solida link popularity è una parte importante delle azioni Seo dato che i link non solo forniscono informazioni (tramite l’anchor text) sulle tematiche trattate nelle pagine ma sono anche sintomo di qualità delle pagine stesse e degli argomenti contenuti. Tanti link, soprattutto buoni, giocano un ruolo importante nell’indicizzazione sui motori di ricerca.

Costruire una buona link building, da dove partire?

L’ottimizzazione off-page, finalizzata a fare buona impressione su Google, include tra le varie tecniche la link building, che consiste nell’accumulare link da siti terzi verso le pagine del proprio sito web. Non tutte le pratiche di ottenimento di questi link sono però gradite a Google che compie controlli continui per punire, con penalizzazioni, acquisti in blocco di link e altre acquisizioni dubbie. Esiste una scala di gradimento delle tecniche di ottenimento dei link , si va da tecniche meno apprezzate da google (black) a tecniche limpide e oneste (white)per ottenere collegamenti esterni.

I rischi di una cattiva link building

Il rischio è la penalizzazione da parte di Google che, se si accorge di manipolazioni artificiali messe in atto per l’ottenimento di link, può decidere di bannare il sito, rimuovendolo dagli indici o far perdere page rank, facendolo finire così in pagine secondarie della serp. In ogni caso, evitando le tecniche scorrette, del tutto condannate dai robot della grande G, esistono tecniche che, se fatte senza esagerare e con coscienza non veranno penalizzate. Di queste parleremo in successivi articoli intanto iniziamo mostrandovi le tre tecniche più apprezzate e premiate da Google:

1. Link Bait: Acquisire link naturali con contenuti di valore

Il modo più naturale di ottenere link spontanei è quello di pubblicare contenuti di qualità, interessanti per il mio target e autorevoli; in questo modo blog, competitors e siti del settore inizieranno a fare citazioni e collegamenti. Il vero lavoro per ottenere link spontanei è quindi un buon copywriting che da vita a contenuti di valore. Questa tecnica è la preferita di Google, Un buon metodo per ottenere link attraverso i contenuti è la pubblicazione di:

– infografiche (leggi qui cosa sono le infografiche) che vengono spesso condivise e citate;

– app e widget inseriti nel sito

– copy interessanti, curiosi e creativi

– white paper: pubblicare studi ufficiali con dati, statistiche e risultati.

La link bait è quindi la tecnica più apprezzata, anche se richiede tempo e dedizione e non è facile ne veloce ottenere link.

2. Guest blogging

Si tratta di una tecnica che prevede di trovare blog e siti disposti ad ospitare articoli scritti da noi; in questo modo possiamo inserire nell’articolo link, con anchor text scelto da noi, in portali del nostro settore.

Bisogna innanzitutto trovare blog del nostro settore, contattare gli amministratori e accordarsi nella pubblicazione di articoli “ospiti” con il link all’interno. I benefici sono molti, oltre alla circolazione nel web di contenuti nuovi anche un aumento di traffico nel nostro sito, un link buono e valido per Google, un anchor text ottimizzato.

3. Commentare su forum e blog

La tecnica consiste nell’iscriversi a forum e blog autorevoli e pertinenti, che trattino temi collegati al nostro settore. Una volta iscritti alla community si inserirsce il link al sito in risposta alle domande degli utenti, ovviamente senza spammare, ma fornendo link utili che possano soddisfare le domande e i dubbi degli utenti. Dunque non si tratta di fare pubblicità ma di partecipare alle discussioni e rispondere ai quesiti degli utenti con link utili che rimandano alle risposte; se nel vostro sito non ci sono le risposte adeguate, createle appositamente e poi linkatele nel forum.

Nei prossimi articoli analizzeremo altre tecniche, meno virtuose ma pur sempre utili, per costruire la link building.