STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Seo e keyword: la tecnica della coda lunga (long tail)

La long tail e la scelta delle parole chiave

Parole chiave, ottimizzazione del sito web e Seo: abbiamo già affrontato questi argomenti più volte ma visto che la branca del web marketing dedicata alla Search Engine Optimization è un settore molto ampio e in continua evoluzione ci torniamo per parlare di una fase molto importante per la visibilità online, ovvero la definizione delle parole chiave del proprio sito web. Ci sono vari passaggi per scegliere le giuste parole chiave, oggi approfondiamo la tecnica della long tail, la cosiddetta coda lunga.

Cos’è la Long Tail

Meglio scegliere una keyword generica e molto cercata, ma con alta concorrenza; o una keyword specifica formata da più parole, meno cercate ma anche con meno concorrenza? La long tail dimostra che i risultati migliori si ottengono con la seconda opzione, vediamo come e perché.

Keyword generiche

Quando ci troviamo nel momento di scegliere le parole chiave legate alle singole pagine del nostro sito web saremmo portati, senza riflettere, a puntare sulle parole chiave generiche poiché molto più cercate e digitate dalle persone sui motori di ricerca. Ad esempio se la vostra attività è una concessionaria penserete, probabilmente, che la keyword migliore per far trovare il vostro sito su Google sia la generica automobili o vendita automobili. Ma vi state sbagliando…

La long tail dimostra infatti che queste parole chiave, rispetto alle keyword più specifiche, hanno una concorrenza molto alta e competitiva e sarà difficile (e più dispendioso in termini di lavoro e investimenti) lottare per ottenere le prime posizioni, o anche solo la prima pagina, di Google. Inoltre dato che molti altri siti hanno usato questi termini generici, il tasso di conversione

-ovvero il numero di click ottenuti in proporzione- sarà decisamente minore rispetto a keyword più specifiche. Quindi:

parola generica = alto numero di ricerche ma alta competitività e basso tasso di conversione.

Keyword specifiche

La long tail suggerisce al contrario di prediligere parole più specifiche, composte da 2, 3 o anche 4 parole in modo da caratterizzare i vostri contenuti in maniera più profilata e restrittiva. Queste keyword saranno sicuramente meno cercate in termini di digitazione da parte degli utenti ma hanno di contrappunto molti vantaggi che, a lungo termine, si rivelano più utili per portare traffico sul vostro sito.

I vantaggi delle keyword specifiche sono la minor concorrenza, con conseguente maggior probabilità e facilità nel raggiungere la prima pagina di Google e le prime posizioni ma anche un miglior tasso di conversione. Chi cerca queste keyword è un utente che sa già cosa vuole, che ha cercato proprio ciò che voi offrite e, con buone probabilità, sarà un potenziale cliente più interessato a visitare il vostro portale. Chi digita parole più specifiche in proporzione clicca maggiormente rispetto a chi cerca parole generiche e vaghe. Tornando al nostro esempio della concessionario sarà dunque meglio scegliere parole chiave specifiche e maggiormente definite con l’aggiunta di 3 o 4 parole fornendo maggiori dettagli, ad esempio: vendita automobili Treviso, vendita automobili decapottabili, vendita automobili Fiat Punto, e così via.

Parole specifiche = numero più basso di ricerche sul motore di ricerca ma bassa concorrenza e alto tasso di conversione.

Se lo scopo della Seo è aumentare il traffico sul nostro sito, e soprattutto concludere conversioni e vendite si deduce che la Long tail, a lungo termine, paga di più. Provate quindi a definire meglio le vostre parole chiave scegliendone di specifiche e caratterizzanti.
Secondo la vostra esperienza, avete visto buoni risultati in termini di traffico, con la tecnica della Long tail?