STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Strategie vincenti di Amazon: Kindle, Prime e UX eccezionale

Amazon, la libreria più grande al mondo

Il protagonista del caso di successo di cui parliamo in questo articolo non ha bisogno di presentazioni: Amazon è il portale di vendite online più conosciuto al mondo che conta circa 2 miliardi di visitatori al mese e milioni di prodotti venduti. Il caso in particolare che vogliamo raccontarvi è una strategia che Amazon ha attuato per rafforzare il suo business di vendite online.

Non tutti sanno che Amazon è nata come libreria online, specializzata nella vendita di ebook, prodotto che negli anni ha continuato ad essere di punta per il portale. Affianco ai libri Amazon ha iniziato a breve a commercializzare Kindle, lo strumento per leggere i libri digitali di cui è ufficialmente il più grande rivenditore al mondo.

Strategia della perdita per aumentare il profitto: Kindle ed e-book

Amazon ha scelto di vendere Kindle ad un prezzo che non gli garantisce guadagno, quindi in perdita, con l’obiettivo di diffondere e spingere le vendite di ebook, il prodotto correlato. Un prodotto in perdita quindi per garantirsi introiti enormi con i prodotti correlati, settore di punta del portale. Grazie a questa strategia Amazon ha superato con il suo Kindle Store i 4,6 milioni di titoli venduti assicurandosi guadagni che superano di gran lunga la perdita della vendita sottocosto del Kindle.

La strategia di vendere sottocosto un prodotto che assicura una vendita maggiore di altri prodotti, con margine di guadagno maggiore, è stata utilizzata anche da molte altre aziende per consolidare il proprio business. Per Amazon ha significato blindare i moltissimi acquirenti di Kindle a comprare successivamente gli e-book sul proprio e-commerce e successivamente è stato anche introdotto un servizio di abbonamento, Kindle Unlimited, che garantisce la libertà in cambio di un canone fisso di leggere oltre un milione di titoli.

Amazon Prime: fidelizzare i clienti e migliorare il servizio

Sono moltissime le strategie che Amazon mette in pratica per rimanere l’ecommerce numero uno al mondo. Tra questi c’è l’introduzione di Prime, il servizio di consegne celeri assicurate in uno o due giorni senza spese di spedizioni in cambio di un canone mensile. Amazon ha registrato un aumento considerevole delle vendite ai clienti che hanno attivato il servizio Prime, l’80% di questi genera un ammontare di spesa tre volte maggiore rispetto agli altri clienti.

User Experience studiata al dettaglio

Amazon ha studiato attentamente la user experience del portale per facilitare la navigabilità e portare alla conversazione, le caratteristiche fondamentali sono:

  • scarsità e tempo: vengono mostrati i prodotti rimanenti e l’urgenza della consegna se ordinato entro breve tempo, questa stimola l’attenzione e spinge alla velocità nell’acquisto;
  • prezzo tagliato: viene mostrato un prezzo originale barrato e il prezzo finale già scontato, questo fa percepire all’acquirente di star concludendo un affare, vedendo numericamente il risparmio, e lo spinge a volersi accaparrare il miglior prezzo al più presto;
  • acquisto 1 click: il processo di acquisto viene velocizzato al massimo, basta un click per concludere l’acquisto senza dover passare per il carrello;
  • prodotti correlati e accoppiati: oltre ai prodotti correlati vengono mostrati dei prodotti accoppiati a quello selezionato definiti “spesso comprati insieme”. Con un solo click si selezioneranno più prodotti rimpolpando l’acquisto. Una tecnica di upselling grandiosa.