STUDIO PERAZZA
 Via Tintoretto, 10

31056 Roncade (TV)

Phone: +39 0422 1789203
info@perazza.it

FOLLOW
Top

Ux Copywriting: come scrivere per un sito web

Scrivere non è sempre uguale; in particolare quando si tratta di web la comunicazione e la scrittura sono molto diverse dalla stampa e rispondono a regole specifiche; se si tratta di testi per un sito web ancor di più, e la UX copywriting diventa fondamentale.

I contenuti testuali di un sito non hanno solo lo scopo di informare o intrattenere ma devono in primo luogo attirare l’attenzione e convivere con molti altri elementi visuali come elementi grafici e immagini. Ecco quindi alcune regole fondamentali per creare testi adatti ad un sito web, in grado di colpire l’attenzione del visitatore e fornire al contempo i contenuti.

Ad ogni spazio la giusta lunghezza

Non esiste una lunghezza giusta a priori ma è bene ricordarsi che gli utenti online hanno un tempo di attenzione ridotto e vogliono trovare l’informazione il prima possibile, evitando lunghi testi ed infiniti paragrafi che nella maggior parte dei casi vengono percepiti noiosi o come perdita di tempo. Optate quindi per testi incisivi e senza troppi giri di parole e ricordate di creare anche frasi brevi e ad effetto per spazi specifici come titoli, banner, spazi vuoti da riempire tra un’immagine e l’altra così da attirare l’attenzione.

Headline

La headline è il testo principale di una pagina, importantissimo nella home page, è il titolo che con poche parole incisive identifica chiaramente il contenuto della pagina.
L’headline deve essere chiaro, diretto, efficace e va usato un font size diverso dal resto dei testi per enfatizzarne l’importanza. Questo titolo dovrebbe coincidere con il tag H1 della pagina che viene indicizzato dai motori di ricerca come title contenente la parola chiave che identifica il sito e la pagina in questione.
E’ importante che sia accattivante poichè è il testo in cui si concentra l’attenzione delle persone, una lunghezza considerata ottimale si aggira sulle 5-6 parole.

Sottotitoli e occhielli

Si tratta di brevi frasi, possibilmente non più di una riga, che spiegano o forniscono qualche informazioni in più rispetto al titolo addentrandosi maggiormente nell’argomento del paragrafo. L’occhiello è la frase posta sopra al titolo mentre il sottotitolo è posizionato sotto, scegliete quello che preferite in base al vostro gusto estetico e allo stile del sito optando in entrambi i casi per un font minore o perfino diverso, come indicano le tendenze odierne, rispetto al titolo. Si può anche usare una formattazione diversa, come il grassetto o il maiuscolo, per mettere in risalto e dirottare l’attenzione dell’utente.

Body

Il nostro consiglio per i testi del vostro sito? Riassumete, asciugate e siate diretti: la comunicazione del web non è prolissa e particolareggiata come sulla stampa, fornite le informazioni necessarie e poi lasciate spazio ad elementi grafici, foto e video.
Scegliete font chiari e leggibili, evitate i fronzoli e seguite le ultime tendenze che prediligono font lineari, sans serif e bastoni.
Sulla lunghezza in ogni caso non esiste una regola d’oro, sicuramente è importante non annoiare l’utente ma c’è da dire che i testi troppo corti, di poche righe, non fanno bene all’indicizzazione del sito e potrebbero far sembrare poco autorevoli, è bene dunque evitare parole inutili da un lato ma dall’altro fornire contenuti esaurienti e completi.

Call to action

Oltre ai testi informativi sono fondamentali le “chiamate all’azione” ovvero i pulsanti dove vogliamo far cliccare i nostri utenti. Le cta devono attirare l’attenzione e invogliare a cliccare, e si traducono in micro-copy che costituiscono il bottone. Evitate intere frasi o parole complesse, si tratta di inserire 2-3 parole che hanno lo scopo di convincere l’utente ad agire e lo guidano nella navigazione del sito.
Il messaggio deve essere breve, meglio prediligere verbi all’imperativo per spingere all’azione e non generici ma puntuali poiché la vera azione non è tanto cliccare sul pulsante ma ciò che l’utente ottiene cliccandoci . Ad esempio, piuttosto che clicca qui è meglio prediligere “acquista subito”, “leggi qui”, “vai al carrello”, “invia richiesta” e così via.
L’attenzione deve essere attirata non solo dal micro-copy ma anche visivamente, se sono colorati e di dimensioni ben visibili i pulsanti saranno sicuramente più notati, e cliccati, dalle persone.

Menù

Spesso sottovalutato è in realtà il timone del sito web che guida gli utenti nella navigazione e porta a reperire le informazioni, un mezzo importante per far arrivare le persone dove vogliamo all’interno del nostro portale. Anche il menù richiede un piccolo sforzo di copywriting ottimizzata, evitare lunghe perifrasi e scegliere parole uniche e chiare è fondamentale, così come la scelta stessa dei vocaboli che devono far capire esattamente di cosa parlerà quella pagina. Anche la parte visiva vuole la sua parte, un font chiaro in stampatello e un colore leggibile, possibilmente a contrasto con lo sfondo, faciliteranno la comprensione.

Vuoi migliorare i testi del tuo sito web e ottimizzarli secondo le regole di UX copywriting? Rivolgiti ai nostri copy esperti!
Chiama 0422 1789203 o scrivi a info@perazza.it