NEWSLETTER

INSERISCI IL TUO INDRIZZO E-MAIL PER SCOPRIRE LE NOVITÀ ED ESSERE AGGIORNATO SUI NOSTRI PROGETTI

BLOG

04 ottobre 2022

Pagina aziendale Linkedin: come gestirla

La pagina aziendale Linkedin, questa sconosciuta. Quasi tutte le aziende decidono ricrearla, ma almeno la metà non sfrutta a dovere le sue potenzialità. 

Come creare una pagina aziendale Linkedin

Una pagina aziendale Linkedin ben curata è un biglietto da visita importante importante per un’azienda. La pagina Linkedin della tua impresa, infatti, permette di:

  • Presentarsi agli utenti di Linkedin in modo sintetico ed efficace
  • Scegliere, sviluppare e programmare nel tempo contenuti sui temi strategici per la tua azienda
  • Interagire con potenziali clienti, partner di business, professionisti in un social network che nel 2021 conta 645 milioni di utenti, tra cui 30 milioni di imprese.

Creare una pagina aziendale su Linkedin è molto semplice: bastano davvero pochissimi passaggi.

  1. Clicca sull’icona “Lavoro” nell’angolo in alto a destra della tua home page di LinkedIn. Poi scorri verso il basso e clicca su “Crea una pagina aziendale”. A questo punto, seleziona il tipo di pagina che desideri creare. Linkedin ti propone di scegliere  tra “Azienda”, “Pagina vetrina” e “Istituto didattico”: seleziona “azienda”.
  1. Si aprirà una pagina in cui ti viene richiesto di inserire alcuni dati  di base per la creazione della pagina:
  • Nome della pagina;
  • Url pubblico di Linkedin: è il link ufficiale alla pagina aziendale su Linkedin (es. linkedin.com/nomeazienda);
  • Sito web dell’azienda;
  • Industry, inteso come settore di attività;
  • Dimensioni dell’azienda;
  • Tipo di azienda, dato che va inteso come forma giuridica;
  • Logo e pay-off dell’impresa.

Tutti i dati inseriti, naturalmente, possono essere modificati dopo la creazione della pagina.

  1. Alla fine della procedura, dovrai cliccare sulla casella in cui si certifica che chi sta creando la pagina ha il diritto di farlo per conto dell’azienda.

A questo punto, si aprirà una pagina in cui sarà Linkedin stesso a guidarti, suggerendoti di inserire i primi elementi utili a permetterti di interagire con gli altri utenti del social network. Tra i principali:

  • Descrizione dell’attività dell’azienda;
  • Località in cui si trova l’azienda;
  • Immagine di copertina;
  • Pulsanti che invitano chi visita la tua pagina a interagire: ad esempio, call to action come “Visita il nostro sito” o “Contattaci”. Ad ogni pulsante sarà collegato un link di riferimento o un indirizzo mail, in modo da dar seguito all’azione individuata.

Cosa puoi fare con una pagina aziendale Linkedin

Hai creato la pagina aziendale Linkedin della tua impresa: ora è il momento di farla funzionare. 

Una delle prime attività che di solito le aziende sviluppano su Linkedin è pubblicare offerte di lavoro. Del resto, Linkedin è il social network nato per favorire l’incontro tra domanda e offerta di impiego. 

Anche in questo caso, il meccanismo è piuttosto intuitivo: per pubblicare gratuitamente un annuncio di lavoro:

  • Vai nella sezione “strumenti dell’amministratore” e clicca su “pubblica offerta di lavoro gratuita”;
  • Compila il modulo che appare (bianco su sfondo blu) e clicca su “Inizia gratis”;
  • A questo punto, si aprirà un form da compilare con i dettagli dell’offerta di lavoro: descrizione della posizione, competenze richieste, eventuali domande o criteri per la scrematura delle candidature.
  • Una volta compilate tutte le sezioni, basterà cliccare su “Pubblica offerta di lavoro gratuita” per completare la procedura.

Linkedin dà anche la possibilità di sponsorizzare le offerte di lavoro. Di conseguenza, a seconda del budget a disposizione e dell’importanza del contenuto, puoi scegliere di dedicare una somma giornaliera alla promozione dell’annuncio, che verrà mostrato nei feed degli utenti che hanno un profilo corrispondente a quello ricercato.

Ma Linkedin permette di sviluppare anche diverse altre attività, più o meno complesse. Ad esempio:

  • Pubblicare post sulle attività, gli eventi i temi di interesse per la tua azienda;
  • Interagire con i contenuti pubblicati da altri commentando, attivando reazioni, ricondividendo post e notizie;
  • Seguire gli argomenti di tuo interesse, ad esempio ricercandoli per hashtag
  • Pubblicare newsletter periodiche a cui gli utenti potranno iscriversi per seguire i contenuti della tua impresa.
  • Invitare gli utenti di Linkedin a partecipare ad eventi organizzati dall’azienda

Post e newsletter sono contenuti importanti per gestire in modo efficace la tua pagina aziendale Linkedin. Per ciascun tipo di contenuto, la cosa migliore è prevedere un piano editoriale differenziato: nel prossimo paragrafo vediamo come organizzarlo.

Come creare i tuoi contenuti

Anche per Linkedin, come per qualsiasi altro social network, i contenuti vanno pianificati e programmati con cura. 

In un articolo pubblicato qualche settimana fa abbiamo già spiegato come creare un piano editoriale perfetto per Instagram. Su Linkedin, la pianificazione dei contenuti segue logiche simili: anche se cambiano, almeno in parte, tipo di target, argomenti e tono di voce.

Vediamo questi elementi uno alla volta:

  • Scelta del target: social che vai, utenti che trovi. Linkedin è social frequentato da chi è interessato a tematiche di tipo professionale. I contenuti, dunque, saranno rivolti a potenziali clienti (anche nel settore BtoB), partner di business o professionisti con cui desideriamo entrare in contatto.
  • Scelta dei temi: gli argomenti avranno una connotazione più professionale. Linkedin, ad esempio, è il social giusto per parlare delle innovazioni aziendali, delle specificità tecniche del tuo settore, degli ultimi trend di mercato, degli eventi organizzati dalla tua azienda. Le ultime tendenze, però, mostrano che anche su Linkedin trovano un ottimo riscontro argomenti più coinvolgenti. Ad esempio, i contenuti che vedono protagoniste le risorse umane dell’azienda, le opinioni dell’impresa su argomenti di attualità, i post che descrivono situazioni quotidiane della vita aziendale.
  • Pianificazione dei contenuti. Una volta scelti i temi di fondo, pensa a delle “rubriche” che raggruppino più contenuti e fai una lista dei singoli argomenti da trattare di volta in volta. A questo punto, pianifica l’uscita dei diversi contenuti (post, newsletter ecc.) di mese in mese o, meglio ancora, a cadenza trimestrale. In questo modo, costruirai il tuo calendario editoriale.

E se le idee non arrivano? Un buon punto di partenza per individuare argomenti interessanti da proporre nel tuo piano editoriale su Linkedin è quella di pensare alle domande che clienti, partner di business e professionisti fanno sui tuoi prodotti o sui tuoi servizi.

I commerciali della tua impresa sono un’ottima fonte di idee e spunti, da questo punto di vista. Chiedi a loro quali sono i temi su cui ricevono più domande o i problemi a cui sono chiamati a rispondere al momento della trattativa o come tramite nella fase di post vendita: saranno tutte idee efficaci per il tuo piano editoriale.

Infine, una delle funzioni più interessanti di Linkedin è la possibilità di monitorare i risultati dei contenuti pubblicati. Le funzioni a cui puoi accedere come amministratore della tua pagina aziendale Linkedin, infatti, ti permettono di valutare:

  • Quali sono i contenuti che hanno generato maggiore interesse in termini di reazioni, commenti, condivisioni;
  • Qual è l’andamento della tua pagina, in termini di numero di follower, acquisizione di nuovo pubblico, confronto tra un dato periodo e il periodo precedente;
  • In quante persone hanno visualizzato la tua pagina in un arco di tempo definito e come hanno interagito, ad esempio cliccando su uno dei pulsanti inseriti.
  • Quale ruolo ricoprono i tuoi visitatori, da che settore o da che area geografica provengono, qual è il loro livello di esperienza nel settore di appartenenza.

Grazie alla tua pagina aziendale, inoltre, puoi monitorare il comportamento su Linkedin dei tuoi competitor: un’altra attività utilissima per trovare spunti utili a migliorare la tua presenza sul social di riferimento per le imprese.

Ti piacerebbe creare e gestire in modo efficace una pagina aziendale su Linkedin per la tua impresa? Contattaci: il nostro team di social media manager è a tua disposizione.

RICHIEDI UN CHECK-UP

LA TUA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE FA SCINTILLE O HA BISOGNO DI UNA MESSA A PUNTO? PER SCOPRIRLO, CONTATTA IL NOSTRO STAFF E PRENOTA UNA CONSULENZA GRATUITA SU MISURA